Barumini . Net

Il sito per chi ama Barumini

  • RSS
  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter

Assicurazione casa a Barumini: tutto quello che c’è da sapere

Pubblicato da Super_User 9 Novembre 2015

Anche nella scelta di un’assicurazione sulla propria casa come per tante altre piccole e grandi faccende della propria vita, sempre più italiani di anno in anno scelgono di affidarsi ad Internet.

Per qualsiasi genere di acquisto, infatti, il Web risulta nella maggior parte dei casi estremamente conveniente rispetto ai luoghi fisici, grazie proprio ai minori costi di gestione che si traducono in prezzi decisamente più bassi per gli acquirenti; se ciò è vero per quanto riguarda un prodotto di elettronica o la prenotazione di una vacanza estiva, è altresì valido quando si parla di servizi assicurativi.

Ma facciamo un po’ di chiarezza su cosa sia un’assicurazione sulla casa e su cosa preveda di preciso; l’ammontare del premio assicurativo, da pagare con cadenza mensile, viene determinato in base diversi fattori: innanzi tutto (come d’altronde per ogni tipo di assicurazione) dalle probabilità con le quali si manifesterà il sinistro, in secondo luogo dalle varie opzioni scelte durante la stipula del contratto che stabiliscono quali eventi copra l’assicurazione, ed infine dalla tipologia di abitazione assicurata (appartamento in un condominio, casa singola, villa, etc…).

I rischi più comuni che vengono coperti da un’assicurazione sulla casa secondo questa pagina informativa di Hellobank!, sono quelli legati a furti, rapine, danni agli impianti elettrici, incendi, e così via, ed è previsto il rimborso sia delle spese da sostenere per riparare l’abitazione (o parti dell’abitazione) nel caso avesse subito danni, sia dei beni presenti al suo interno (gioielli, quadri, complementi d’arredo ed oggetti di valore in generale) nell’eventualità che venissero sottratti, danneggiati o distrutti.

Inoltre, nel caso in cui un evento avvenuto all’interno dell’abitazione assicurata avesse ripercussioni anche su altre persone (tipicamente i vicini di casa), l’assicurazione copre anche le spese relative ai danni loro arrecati, e nell’ipotesi che l’evento desse origine a controversie legali con conseguenti spese, l’assicurazione provvederà a rimborsarle.

Le assicurazioni sulla casa prevedono anche la copertura dei familiari che vivono nella stessa abitazione di chi ha sottoscritto il contratto così come del personale che vi presta servizio all’interno e di eventuali animali domestici. Inoltre, ogni assicurazione sulla casa è personalizzabile con l’aggiunta di diverse clausole, così da ottenere una soluzione su misura per le proprie esigenze. Ad esempio, è possibile integrare l’assistenza medica a domicilio nel caso in cui un danno all’abitazione provochi un infortunio, oppure applicare la copertura, oltre che alla propria abitazione di residenza, anche ad una seconda dimora (come una casa estiva).

Esistono poi polizze specifiche che mettono a riparo dalle gravi calamità naturali, come ad esempio alluvioni, inondazioni o eventi sismici: in questo caso, l’assicurazione rimborsa tutte le spese sostenute per la riparazione o la completa ricostruzione dell’immobile danneggiato, nonché le spese mediche legate ad eventuali infortuni conseguenti all’evento.
Le assicurazioni sulla casa possono essere sottoscritte sia dal proprietario dell’immobile che dagli inquilini; in particolare, per l’affittuario esiste il cosiddetto ‘rischio locativo‘, che lo tutela contro i danni causati ai beni di sua proprietà situati all’interno dell’abitazione, ed allo stesso tempo mette a riparo dalle richieste di risarcimento da parte del proprietario dell’immobile nei confronti del conduttore stesso, nel caso egli fosse in qualche modo responsabile del deterioramento della casa.

Purtroppo, contrariamente ad altri tipi di polizze, l’assicurazione sulla casa non può essere detratta dalle imposte. Una parte del premio assicurativo potrebbe tuttavia risultare detraibile nel caso in cui la polizza prevedesse anche la copertura del rischio di morte o di grave invalidità dell’assicurato.

Comments are closed.