Barumini . Net

Il sito per chi ama Barumini

  • RSS
  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter

Come si gioca a poker

Pubblicato da Redazione 4 Marzo 2013
Poker Chips

Scopriamo insieme come si gioca a poker. Per giocare a poker serve un mazzo di carte da 52, privo di jolly, e almeno due giocatori. Le altre regole dipendono dalle tantissime varianti di questo gioco che, negli anni, si sono venute a sviluppare.

REGOLE BASE DEL POKER – Qualsiasi partita di poker, a prescindere dalla variante, non può fare a meno di un normale mazzo di carte francesi da 52, senza jolly. Per intenderci si tratta del medesimo mazzo che viene utilizzato anche a Scala 40 o Machiavelli. Il poker è un gioco da almeno due giocatori, anche se è più divertente quando viene praticato da almeno quattro persone. Per vincere una mano di poker occorre formare la combinazione migliore possibile, solitamente la scala reale. In alcune versioni, tuttavia, vince la mano peggiore.

REGOLE DEL POKER HIGH – Nella grande famiglia del poker high, per vincere bisogna avere la mano migliore. Fanno parte di questa famiglia i grandi classici come il poker all’italiana (Five Card Draw) e il Texas Hold’em, ma anche il Pot Limit Omaha e il Seven Card Stud. Questo l’elenco delle mani migliori nel poker:

– Scala reale (una scala dal dieci all’asso dello stesso seme)
– Scala colore (qualsiasi scala dello stesso seme)
– Quads o poker (quattro carte uguali)
– Full house (un tris accompagnato da una coppia)
– Colore (cinque carte diverse dello stesso seme)
– Scala (cinque carte a scala di semi diversi)
– Tris (tre carte uguali)
– Doppia coppia (due coppie di carte uguali)
– Coppia (due carte uguali)
– Carta alta

L’unica eccezione a questa scala gerarchica la si denota nel poker all’italiana, dove per una questione puramente probabilistica, il colore è batte il full house.

REGOLE DEL POKER LOW – Ci sono alcune varianti del poker nelle quali non vince la mano migliore, ma la peggiore. In questo caso, solitamente, scale e colori non vengono prese in considerazione e l’asso non è la carta più alta, bensì la più bassa. Ne consegue che la mano peggiore è formata da asso, due, tre, quattro e cinque. Fanno parte di questa famiglia, ad esempio, il Razz e il Triple Draw. Alcuni giochi adottano la modalità high-low, dove il piatto viene diviso tra la mano migliore e la possibile mano peggiore.

Comments are closed.